Cerca brano o autore

Ti piace "Citazioni&Poesie"?

Aiutaci a far conoscere il nostro sito! Dillo ai tuoi amici:

Puoi anche seguire la nostra pagina Facebook o scriverci un messaggio:

POESIE

Al di là della definizione che troviamo nei vocabolari, delle regole di rima e dei suoni, come definiresti la "poesia"? Per "Citazioni e Poesie" è un momento di pausa, è un abbraccio di parole, una coccola personale.
Se la pensi come noi, regala qualcosa a te stesso, mettiti comodo e naufraga tra le più belle poesie mai scritte e raccolte per voi nel nostro sito!







Scorri il blog per leggere tutte le poesie pubblicate. Se, invece, stai cercando un poeta o un titolo specifico, usa il box di ricerca che trovi in basso!
Scrivi il titolo della poesia o il nome del poeta e poi clicca sul pulsante della ricerca! Buona lettura!

Vi ricordiamo che Citazioni&Poesie è anche su Facebook. Con un semplice like, puoi rimanere aggiornato sul nostro lavoro di condivisione della cultura letteraria! Inoltre, puoi usare i tasti social per condividere i tuoi brani preferiti o inviarli ad un amico tramite WhatsApp!


Questo mio bacio accogli sulla fronte!
E, da te ora separandomi,
lascia che io ti dica
che non sbagli se pensi
che furono un sogno i miei giorni;


Sto per chiudere gli occhi a bassa voce
sto per entrare a tentoni nel sonno.
In questo istante l'odio non lavora

per la morte sua povera padrona
la volontà sospende il suo battito

 

Antonio Gramsci scontò nel 1926 un periodo di detenzione nel carcere pugliese di Turi. Durante la sua prigionia scrisse una poesia alla donna che amava, Tania, intitolata La rosa di Turi. Da questa bellissima poesia è stata tratta la canzone dei Radiodervish con l'omonimo titolo, che puoi trovare qui: Rosa di Turi

Sai, da un anno in qua, a cicli eterni
le stagioni sono in me.
Aspetto che compagni ed angeli
si uniscano con me.

 

Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
Voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì o per un no.

 

E la morte non avrà più dominio.
I morti nudi saranno una cosa
Con l’uomo nel vento e la luna d’occidente;
Quando le loro ossa saranno spolpate e le ossa pulite scomparse,
Ai gomiti e ai piedi avranno stelle;





Autori e Musicisti presenti nel Sito

Follow Us

Segui la nostra pagina social cliccando sul tasto "Mi Piace" e condividi i tuoi brani preferiti con la nostra Community!